fbpx
Come studiare d'estate
STUDIO

Come studiare d’estate senza sciogliersi

Esiste una categoria di persone poco conosciuta, passano molto tempo in casa, al buio, si nutrono di pasta al tonno, quando vogliono esagerare fanno del cous cous. Stanno svegli di notte, chinati sul tavolino della cucina, leggendo e rileggendo sempre la stessa frase. Bisogna stare attenti a questi individui, hanno raptus di pianto, vomito e a volte risate isteriche; “è l’ansia, ma sto bene”, dicono loro.

Sono gli studenti universitari, strane creature che potete scorgere al calar del sole vicino ai supermercati, vestiti male, alcuni in ciabatte, con in mano i sacchetti di plastica riciclati da un anno per spendere meno. Questi poveri esseri, oltre a passare la maggior parte dell’anno oscillando tra l’ansia di vita e la pressione sociale, devono pure studiare per tutta l’estate se voglio accaparrarsi almeno 12 crediti a settembre.

In questo post elencherò alcuni modi per alleviare la loro sofferenza durante il periodo estivo, vediamo quindi come studiare d’estate senza sciogliersi come un panetto di burro sotto il sole.

Acqua sulla scrivania

Sempre. Se puoi, bevi qualche cosa di energetico, aggiungi della frutta per integrare degli zuccheri, lecca delle pietre per raccogliere i Sali minerali. Insomma, idratati.

Non rimanere seduto per troppo tempo

Questa tecnica non solo ti serve per studiare meglio (cambiando stanza si tende a ricordare di più ciò che si studia perché lo si associa ad un luogo particolare), ma anche per non morire sciolto sulla sedia. La concentrazione d’estate tende a calare (non che prima fosse un gran ché), quindi brevi pause ma numerose in cui svegli i muscoli.

Mangia fresco e leggero

Pochi giri di parole, vai di prosciutto e melone e insalate giganti. Cerca di non appesantirti, specialmente a pranzo!

Sperimenta gli orari

Ognuno ha i suoi orari, questo è vero, ma è anche vero che d’estate dovrebbero essere rivisti per capire quando si riesce a studiare meglio. Io, ad esempio, preferisco studiare la sera tardi o di notte e la mattina, perché sono orari in cui c’è più fresco e mi sento meno morire dentro. Dunque, approfitto del pomeriggio per dormire. Va da sé che questi orari impediranno qualsivoglia tipo di vita sociale, cosa a cui gli universitari sono già abituati, ma che potrebbero creare problemi all’universitario lavoratore.

Docce

Fai docce veloci, con acqua fredda. Non è necessario fare lo shampoo ogni volta, basta proprio una sciacquata con acqua fredda. La potete usare come pausa: mettete su il caffè e fate la doccia. Anche bagnare faccia, piedi e polsi non è male. Aiuta a rimanere vivi.

Fai un piano di studio

In estate più che mai le distrazioni sono dietro l’angolo, ti sei accorto di quante mosche ci sono in cucina? Wow, proviamo a contarle tutte!

Ecco, queste sono le distrazioni di cui parlo. Quindi, fai un piano di studio dell’intera sessione, suddividilo in mesi e poi in settimane. Devi avere ben chiara la situazione complessiva e ogni singolo passo che devi fare per arrivare al risultato. Crea una to do list giornaliera che ti permetta di raggiungere l’obiettivo settimanale. Dai un’occhiata al post Aumentare la produttività nello studio

Come studiare d'estate

Datti un contentino

Lo so che vorresti essere fuori a bere, lo so. Quindi, onde evitare di perdere completamente le amicizie duramente costruite nell’arco degli anni, concediti delle uscite come premio per aver completato un obiettivo (fine di un riassunto, fine di un libro ecc…)

Bene, questi erano i miei consigli. Possono aiutarvi, ma non possono togliervi il dolore. Soffrirete, alcuni di voi periranno, ma morirete da eroi laureati. Stay strong.

Un commento

  • rossella kohler

    Grazie dei consigli! Non sono una millennial, né un’universitaria, anzi sono una nonna, ma per lavoro sono tutto il giorno al computer a studiare, elaborare, scrivere. Così i tuoi consigli possono essere utili anche a me, costretta a lavorare d’estate. 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *