board of directors: cos'è e come usarla per la crescita personale
MOTIVAZIONE

Board of directors: cos’è e come usarla per la crescita personale

Ho sentito parlare della Board of directors per la prima volta durante un corso online di personal branding, quello di cui ho parlato sulla pagina Facebook.

board of directors: cos'è e come usarla per la crescita personale

Ammetto di aver storto il naso all’inizio “Board of che?”. Continuando la lezione però ho incominciato a interessarmene sempre di più e alla fine ho deciso di creare la mia personale board.

Ma cos’è questa board of directors? Molto semplice: una lista. Gli amanti dell’organizzazione e dei quadernetti per la motivazione e crescita personale come me gioiranno nel leggere “lista”.

Ebbene sì, si tratta di un gruppo di persone (“directors”) che lavorano nel nostro stesso campo o hanno i nostri stessi interessi che possono venirci in aiuto nei momenti di bisogno. La board of directors viene usata in riferimento all ’ambito lavorativo, specialmente da chi lavora nel business. Si tratta, in poche parole, di “mentori” che ci guardano le spalle e ci vengono in aiuto nei momenti giusti, come degli angeli custodi.

Quali sono le caratteristiche che un componente della nostra board deve avere?

1. Deve essere un esperto, o almeno avere più esperienza di noi, nel nostro campo.

Parliamoci chiaro. I componenti devono aiutarci quando noi non sappiamo dove sbattere la testa. E’ quindi necessario che abbiano più esperienza di noi e sappiano muoversi meglio nel nostro campo.

2. Deve essere nostro amico, ma non troppo.

Cosa significa? Significa che bisogna stare attenti ai rapporti di amicizia. E’ fondamentale che il nostro director ci dia opinioni sincere. La verità, però, non è sempre facile da accettare. Non circondiamoci di persone che hanno paura di dirci la verità perché non vogliono ferirci. L’aspetto negativo dell’amicizia è proprio questo: si ha paura di infastidire o rattristare l’altro e si indora la pillola.

3. Dobbiamo fidarci di lui.

È assolutamente necessario fidarci ciecamente di chi abbiamo scelto. Non possiamo dubitare del nostro mentore, il legame con il mentore è basato sulla fiducia.

4. A lui deve interessare il nostro futuro e la nostra crescita.

Fate attenzione a chi scegliete, di nuovo. Deve essere una persona che si preoccupa per noi, che ci tinene alla nostra crescita.

5. Deve sapere di essere nella nostra board of directors

Questa in realtà non è una regola ferrea, ma un consiglio. Sapere di essere nella board di qualcuno ci fa assumere automaticamente più responsabilità.

In questo articolo troverete i 5 tipi di componenti che dovreste avere nella vostra board. Per chi non masticasse bene l’inglese li riassumo velocemente:

  1. The connector: è una persona molto popolare e ha molte conoscenze.
  2. The accountability Master: è colui che ti aiuterà a uscire dalla comfort zone grazie al suo criticismo. Ti scuoterà e ti spingerà sempre a dare il meglio di te.
  3. The shoulder to cry on: ovvero “la spalla su cui piangere”. È un ruolo complicato perché prevede la ricerca dell’equilibrio tra empatia e incoraggiamento. La spalla non può solo asciugare le lacrime, deve anche spingerti ad agire e mettere un fine ai tuoi piagnistei.
  4. The Dreamer: il sognatore è colui che pensa in grande, che motiva e che non si perde mai d’animo.
  5. The Mentor: il mentore è colui che ti segue in tutto e per tutto, colui che ti ha già guidato al successo una volta, è una persona di cui ti fidi ciecamente e che rispettiamo.

Dal momento che amo rendere visual le tecniche di motivazione e crescita personale, vi lascio il printable che ho fatto da tenere nel mio quaderno!

board of directors: cos'è e come usarla per la crescita personale

 

Trovate che avere una board possa aiutarvi nel raggiungere i vostri obiettivi professionali? In che ruolo di immaginereste di più? Io penso che sarei a metà tra l’Accountability Master e il Dreamer.

Non riuscite a capire quale tipologia di director coincide con voi? Ecco qui il mio articolo sui test della personalità più utili che trovate sul web!

Test della personalità: quali fare e perché farli

Fatemi sapere nei commenti!

 

16 commenti

  • Erika

    Molto interessante ed utile, anche perché tutti hanno bisogno di un piccolo aiuto ogni tanto. E farsi aiutare da chi lavora nel nostro stesso ambito e ha maggiore esperienza è senz’altro uno stimolo e un’occasione di crescita. Mi sembra davvero una cosa carina questa Board of….che!!!! Ahahahah

    • Angelica

      Grazie mille! Io poi ho un debole per tutto ciò che riguarda motivazione e carriera!
      La difficoltà alla fine sta proprio nel trovare le persone giuste. Io sto facendo un po’ di fatica a completare la mia board!

  • esthefany

    molto interessante anche per me che non sono per nulla del mestiere ho potuto acquisire nozioni in più! grazie mille!!

  • Raffi

    Molto molto interessante. Mentre leggevo questo post cercavo di comporre mentalmente la mia lista. Me ne mancano un paio. Ma devo assolutamente trovarli.
    Grazie!

  • Silvia-A flavors Suitcase

    È un articolo molto interessante 🙂 Anche se non credo faccia per me sono sempre poco incline a chiedere aiuto o consiglio è un disastro totale con le liste 🙁 Comunque bellissimo articolo mi hai insegnato qualcosa che non sapevo! ☺️

    • Angelica

      Esatto. Infatti sta un po’ lì la difficoltà alla fine. Trovare queste persone non è facile perché le caratteristiche richieste sono molte. Magari io ho degli amici che tengono molto a me, ma non hanno i miei stessi interessi o non lavorano nel mio campo e viceversa.

  • maryd

    Ciao! Non avevo mai sentito parlare della board of director. Il tuo articolo su questa lista è davvero utile soprattutto per chi vuole lavorare nel web.
    Maryd

  • mariacarla

    Ero molto curiosa di capire che cosa fosse questa Board of Directory. Leggendo il tuo post ho capito perfettamente il suo significato e il suo utilizzo. Non mi è però molto chiaro come trovare le persone da inserire .

    • Angelica

      Come trovare le persone è la domanda che ci stiamo ponendo un po’ tutti, mi sa. Sono richieste molte caratteristiche (essere un amico fedele, dire sempre la verità, lavorare nel nostro campo…). Trovare persone così e instaurarci un rapporto sincero non è facile!

  • sabrina barbante

    Questo post è interessantissimo! Da freelance, avere una board of directors può essere davvero la svolta! Devo essere sincera, non sarà facile crearne una per me perchè non credo di conoscere così tante persone non amiche strette o parenti che rispondano a queste caratteristiche, ma creare la mia board of directors sarà uno sforzo di certo utilissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *